Torna indietro

Fisico

Fisico

Generalmente nel refluo da trattare inizialmente sono presenti corpi e sostanze di ogni genere. Per questo motivo sono necessari trattamenti preliminare di separazione, che può essere di grigliatura, dissabbiatura, disoleazione. I processi che permettono questa separazione possono essere di natura fisica e meccanica. Hanno la funzione di intercettare i corpi e le sostanze presenti nel liquame grezzo, poiché questi potrebbero bloccare o danneggiare i macchinari installati nell’impianto, ridurre l’efficacia dei processi o peggiorare le caratteristiche dei fanghi.

 

Grigliatura e stacciatura

Trattamenti che permettono di rimuovere dalle acque inquinate materiali più o meno grossolani, sospesi o galleggianti, utilizzando griglie, stacci e trituratori. E’ un trattamento meccanico che permette di trattenere solidi quali stracci, legni, contenitori plastici, carta, frammenti di piante. Sono processi preliminari indispensabili nella depurazione degli scarichi perché impediscono ostruzioni alle tubazioni e inconvenienti alle pompe e ai vari organi meccanici dell’impianto oltre che a ridurre il carico organico.

Omogeneizzazione ed equalizzazione

Trattamenti che permettono di minimizzare o di almeno controllare , le fluttuazioni di concentrazione o di portata che possono verificarsi in uno scarico, utilizzando vasche di equalizzazione. Sono processi preliminari indispensabili nella depurazione degli scarichi, specie industriali, che presentano notevoli variazioni delle concentrazioni e delle portate. Sono utilizzate vasche di accumulo di capacità sufficiente per regolare la portata dello scarico da depurare e per permettere un’efficiente omogeneizzazione, che è favorita da appositi sistemi di agitazione i quali, favoriscono una prima ossigenazione e impediscono la sedimentazione. 

Filtrazione

Trattamento che permette la rimozione delle particelle sospese, presenti in acque inquinate, mediante l’impiego di filtri. La filtrazione è un trattamento prevalentemente meccanico i cui meccanismi sono di varia natura: intercettazione, impatto, sedimentazione, adsorbimento, ecc.. Viene impiegata per separare le sostanze rimaste in sospensione nei vari stadi del processo di depurazione, può essere impiegata nella potabilizzazione delle acque.

Flottazione

Trattamento che permette di portare in superficie e, quindi, di separare le sostanze in sospensione di peso specifico vicino a quello dell’acqua inquinata che le contiene, mediante l’uso di sistemi naturali o di sistemi che ne accentuano la tendenza alla separazione. La flottazione è un trattamento meccanico, praticamente inverso alla sedimentazione; è impiegata come trattamento primario nella depurazione degli scarichi.

Sedimentazione

Trattamento che permette di separare dalle acque inquinate, per effetto della gravità, i solidi sospesi non colloidali di densità maggiore di quella del mezzo liquido, utilizzando appositi sedimentatori Il trattamento della sedimentazione si attua con meccanismi analoghi a quelli che avvengono in natura in un corpo idrico nelle acque dolci o marine inquinate da liquami, si verifica un deposito di fanghi costituito da materie organiche batteri. virus, colloidi organici e inorganici. Con la sedimentazione naturale, quindi, si ha la chiarificazione delle acque e la formazione del flocculato, che subirà un processo di depurazione da pane dei microrganismi presenti nell'ambiente. La sedimentazione viene divisa in due parti:

 

·  sedimentazione primaria che ha a lo scopo di eliminare le sostanze sospese presenti nel liquame

   grezzo prima di ulteriori trattamenti; 

 

·  sedimentazione secondaria che ha lo scopo di separare sostanze in sospensione non facilmente

   sedimentabili ma rese tali dopo processi biologici, chimici di precipitazione o coagulazione. 

 

Disoleatura 

Trattamento che permette di separare dalle acque inquinate i materiali galleggianti, quali residui di oli e grassi, utilizzando vasche di flottazione o impianti misti. La scelta del processo di separazione dei detti residui dipende dalle loro caratteristiche dalla forma in cui si presentano e dal tipo di trattamento a cui dovrà essere sottoposto il liquame. La disoleatura è un trattamento meccanico e viene normalmente impiegata come trattamento preliminare.  La disoleatura è un'operazione indispensabile nel trattamento degli scarichi, perché le sostanze grasse e oleose possono interferire sia nelle vasche di sedimentazione primaria e negli impianti biologici. 









Sito Web realizzato da: Maior ADV - Agenzia di Comunicazione