Gli impianti biologici a fanghi attivi per grandi portate vengono progettati dalla ns. società da un preliminare approfondito studio di fattibilità, in funzione della quantità e della qualità delle acque reflue da trattare, individuando gli opportuni trattamenti al fine di unire la sicurezza di uno scarico conforme ad una semplicità di gestione e manutenzione dell'impianto realizzato nel tempo .

La depurazione biologica dei liquami avviene in due stadi:

1) in seguito ad un assorbimento di energia una parte delle sostanze organiche inquinanti è dapprima ossidata, mentre parallelamente si formano nuove sostanze cellulari;

2) i batteri si concentrano in fiocchi facilmente decantabili (i fiocchi di fanghi attivi risultano così composti di una sostanza vischiosa, nella  quale  sono  presenti  i  batteri  ed  i  protozoi  mentre  l’acido carbonico,   l’ossigeno,   il   fosforo   sono   approssimativamente presenti nella proporzione di 5:1:0,15).

Gli impianti a fanghi attivi sono così strutturati:

-   Eventuali Trattamenti meccanico-fisici;

-   Sedimentazione primaria realizzata con impianti Imhoff alla quale saranno collegati i digestori;

-   Ossidazione biologica per il trattamento del fango primario;

-   Sedimentazione secondaria;

-   Bacino di accumulo e ispessimento del fango stabilizzato;

-   Bacino di clorazione.

    









Sito Web realizzato da: Maior ADV - Agenzia di Comunicazione